Se parliamo della vita di tutti i giorni, per Me l’allenatore o il personal trainer è quella persona che accompagna nel quotidiano raggiungimento dei propri obbiettivi, sviluppando delle attitudini individuali, nella costruzione di situazioni sempre nuove, impreviste o imprevedibili, nell’aiuto alla crescita delle capacità di ognuno e nell’affrontare le difficoltà che via via si possono presentare.

Quindi ” sherpa” è il termine che più Mi rappresenta!

Ma chi sono gli  “sherpa” ?

Gli Sherpa non sono le guide o portatori di montagna, ma sono anche questo. La loro è prima di tutto un’etnia, proveniente dalle regione del Khumbu nelle altitudini del nord-est nepalese. La fama di fenomeni dell’alpinismo gli appartiene e non c’è spedizione tra le vette himalayane, in particolare quelle sull’ Everest, che possa fare a meno di loro.

Una delle caratteristiche fondamentali alla base della cultura sherpa è il grande rispetto della Dignità dell’Uomo. Per gli Sherpa non è importante avere una personalità eroica, bensì essere miti e prudenti, dare aiuto, ospitalità e generosità, quindi portare la persona ad essere positiva, resiliente e felice di quello che fa.

Per me essere Personal Trainer è proprio questo. Fare attività fisica guidando la persona alla Positività e Resilienza nel raggiungere i propri obbiettivi, facendo si che l’attività fisica entri a far parte della sua vita quotidiana, per sentirsi meglio con se stessi.

Perché, diciamoci la verità: non ci sentiamo più soddisfatti, positivi e rigenerati dopo un sano allenamento riuscendo poi meglio a concentrarci nel nostro lavoro quotidiano? Pensare alla cura di noi stessi è la formula magica per lavorare “felici” !

image (1)

Annunci